tinta capelli

In questo periodo di chiusura dei parrucchieri a causa dell’emergenza coronavirus, potrebbe risultare piuttosto difficile mantenere in ordine e perfetti i nostri capelli. Il benessere mentale, però, dipende anche molto da come stiamo con noi stessi. Vederci allo specchio, la mattina, con la ricrescita o i capelli bianchi che cominciano a spuntare potrebbe essere veramente fastidioso, soprattutto non potendo contare sui nostri parrucchieri di fiducia per una veloce ritoccatina.

Tuttavia, non occorre disperarsi!

Ritoccare la chioma non è affatto difficile.

Consigli preliminari

Innanzitutto, è bene considerare che la semplicità della procedura di ritocco della tinta dipende molto dalla lunghezza dei capelli. Con un taglio corto sarà più facile andare ad agire sulle radici, anche nella zona della nuca. Invece, con un’acconciatura lunga il lavoro potrebbe complicarsi leggermente e richiedere un piccolo aiuto esterno.

Nella scelta della tinta, invece, sarebbe opportuno preferire solamente prodotti professionali, meno dannosi di quelli economici. Potremmo telefonare al nostro parrucchiere e farci consigliare il colore giusto, tenendo sempre presente di mantenerci entro le 2-3 tonalità rispetto al nostro colore.

Infine, prima di procedere all’applicazione sarebbe meglio testare eventuali reazioni allergiche al prodotto. 48 ore prima di applicarlo sui capelli utilizziamone una goccia sul gomito e se non darà alcun tipo di prurito allora potremo procedere senza preoccupazioni!

Come applicare la tinta

Per l’applicazione della tinta dovremo innanzitutto procedere a mischiare i prodotti in una ciotola, rispettando le indicazioni sulla confezione e premurandoci di indossare guanti e mantellina protettiva.

Dividiamo poi la chioma in quattro parti, nuca, fronte e le due tempie, fissandole con delle mollette in modo che non ricadano dandoci fastidio durante il lavoro.
Dovremmo procedere iniziando dalla nuca, per poi passare alla fronte ed infine alle tempie, suddividendo ogni zona in ciocche. Applichiamo il prodotto solamente sulla ricrescita.

Una volta che avremo applicato tutto uniformemente dovremo lasciarlo in posa per il tempo indicato sulla confezione, che varia molto da tinta a tinta. Prima di risciacquare pettiniamo i capelli con un pettine a denti larghi in modo da ottenere un effetto sfumato tra ricrescita e lunghezza.
Laviamo finché l’acqua che cade dalla testa non è limpida, applichiamo shampoo, balsamo e maschera. È importante non utilizzare il phon ma lasciare che i capelli si asciughino naturalmente, e il gioco è fatto!

Leggi anche:

Capelli: tutte le tendenze della primavera 2020
Come tagliarsi i capelli da sole in 6 semplici mosse
Capelli sfibrati e rovinati? Trattali con dolcezza