Vai al contenuto
Messaggio pubblicitario

Come lavare i maglioni di lana: 7 tips per prendertene cura

Come lavare i maglioni di lana: 7 tips per prendertene cura

In inverno la maggior parte delle persone, soprattutto chi vive nelle regioni più fredde situate a nord, indossa maglioni di lana, materiale riscaldante per eccellenza. Rientrano nella categoria dell’abbigliamento invernale, ma non solo perché sono caldi e confortevoli: infatti, negli ultimi anni, sono diventati una vera e propria icona di stile. Approvati sia dall’universo femminile che maschile, li si possono trovare in tantissime varianti. Ci si può sbizzarrire con colore, materiale, trama, lunghezza, doppiezza. I migliori fra tutti, per sentirsi veramente al caldo, sono quelli realizzati in 100% lana, cosa difficile ormai da trovare visto che la quasi totalità dei maglioni disponibili in commercio viene prodotta con un mix di materiali come il cashmere, o il pail, o ancora il sintetico. Tuttavia, richiedono cure particolari durante il lavaggio per mantenere al sicuro la loro forma e morbidezza. La lana è una fibra naturale delicata, e una cura inadeguata potrebbe causare restringimenti o deformazioni. Segui questa guida completa su come lavare i tuoi maglioni e vestiti di lana senza rischi e vedrai che ti troverai bene!

7 consigli su come lavare i maglioni di lana

Immagina di ricevere in dono un maglione di lana bellissimo, del tuo colore preferito, magari anche firmato. Sarebbe un peccato vederlo rovinato al termine del primo ed unico lavaggio, non credi? Ecco come prendertene cura e farlo durare il più a lungo possibile.

1. Leggi le istruzioni riportate sull’etichetta

Prima di iniziare il processo di lavaggio, leggi attentamente le indicazioni riportate sull’etichetta del maglione. Lì troverai istruzioni specifiche del produttore per aiutarti a lavare correttamente il tuo maglione. Tra tutte, presta attenzione alla temperatura massima dell’acqua consentita, al metodo di lavaggio se delicato, breve o lungo e le eventuali indicazioni sulla stiratura.

2. Separazione per colore e materiale

Cerca di separare i maglioni di lana per colore e tipo di fibra. Alcuni materiali potrebbero richiedere cure particolari, pertanto, la separazione dei capi potrebbe aiutarti a preservare ogni tipologia di lana.

3. Pretrattamento delle macchie

Prima di immergere il maglione nell’acqua o di porgerlo in lavatrice, ricordati di effettuare un pretrattamento in caso di macchie per evitare che possano ulteriormente danneggiare la fibra durante il lavaggio. Usa un detergente delicato o un sapone per lana, applicandolo con cura sulla macchia. Evita di strofinare energicamente per non danneggiare la fibra.

4. Lavaggio a mano o in lavatrice a ciclo delicato

Inutile girarci a torno, la modalità migliore per lavare i maglioni di lana è a mano. Sarà pure fastidioso ma ti assicuriamo essere il metodo più delicato per lavare accuratamente tutti i tuoi maglioni. Procedi riempiendo il lavandino con acqua fredda o tiepida, per poi aggiungere un detergente specifico per lana. Immergi il maglione e agita delicatamente l’acqua per distribuire il detersivo. Lascia il maglione in ammollo per circa 10-15 minuti. Diversamente, se preferisci utilizzare la lavatrice, assicurati che abbia un ciclo delicato e usa un sacchetto per il bucato per proteggere il maglione.

5. Risciacquo accurato

Il risciacquo è altrettanto importante quanto tutte le altre fasi. Il maglione necessita di essere risciacquato con acqua fredda fino a quando tutto il detergente sarà stato eliminato. Evita di torcere il maglione per eliminare l’acqua in eccesso, poiché questo potrebbe danneggiare la fibra. Motivo per il quale è consigliabile omettere la centrifuga quando si ricorre alla lavatrice.

6. Asciugatura

Per quanto concerne l’asciugatura, meglio se effettuata all’aria aperta. Stendi il maglione su un asciugamano pulito, dando forma alla maglia ed evitando di appenderlo oppure stenderlo con le mollette, poiché potrebbe allungarsi. Lascia asciugare naturalmente a temperatura ambiente, lontano da fonti di calore dirette come i termosifoni.

7. Stiratura

Se necessaria, procedi con la stiratura solo ed esclusivamente a bassa temperatura. Ricorri sempre a un panno umido per evitare il contatto diretto con la piastra.

Seguendo attentamente questi passaggi, potrai finalmente indossare i tuoi maglioni di lana preferiti senza preoccuparti del successivo lavaggio per scongiurare danni o deformazioni. La cura adeguata preserva la qualità della lana, mantenendo i tuoi capi morbidi, caldi e in perfette condizioni.

La magia della lana

La lana è una fibra incredibilmente versatile. La sua struttura unica consente di trattenere il calore corporeo senza sacrificare la traspirabilità, mantenendo così la temperatura in totale equilibrio. Ciò significa che i maglioni di lana possono essere indossati in una varietà di condizioni climatiche, offrendo comfort sia nelle giornate più fredde che in quelle più miti.

Argomenti