Vai al contenuto
Messaggio pubblicitario

Come vestirsi per andare in montagna

Come vestirsi per andare in montagna

“Come vestirsi in montagna?” è una domanda che molte donne si pongono se hanno in programma una vacanza invernale tra le vette innevate. Che si tratti di sciare, fare escursioni o semplicemente rilassarsi in baita, l’abbigliamento giusto può fare la differenza tra un’esperienza indimenticabile e una delusione. Per questo, abbiamo preparato una guida esaustiva su come vestirsi in montagna con stile e praticità.

Vestirsi a strati

La regola fondamentale per vestirsi in montagna è quella di adottare il sistema a strati, detto anche “a cipolla”, che consiste nell’indossare diversi capi sovrapposti che si possono aggiungere o togliere a seconda delle condizioni climatiche e dell’attività svolta.

Per vestirsi in modo funzionale in montagna, è importante adottare il sistema degli strati sovrapposti, in modo da poter regolare facilmente il proprio isolamento termico a seconda delle condizioni ambientali e dell’attività fisica. La scelta dei capi giusti per ogni strato è cruciale.

Iniziamo dallo strato più interno, a contatto con la pelle: qui sono indicati capi leggeri, traspiranti e aderenti, in grado di allontanare il sudore e mantenere la pelle asciutta e calda. Ottimi i tessuti come la lana merino, la seta o le fibre tecniche sintetiche, che evitano l’effetto “bagnato” del cotone. Via libera a intimo tecnico specifico per lo sci o il trekking, dai colori sobri o accesi.

Passiamo poi allo strato intermedio, con il compito di trattenere il calore e far evaporare il sudore: quindi spazio a capi morbidi e confortevoli come felpe, maglioni o pantaloni in pile, micropile o lana. Anche qui le fibre sintetiche tecniche sono ideali. I colori possono essere coordinati o a contrasto con gli altri strati.

Infine, lo strato più esterno deve proteggere dagli agenti atmosferici mantenendo però la traspirabilità: giacche, pantaloni o tute impermeabili e antivento realizzati in tessuti come GoreTex, Softshell o Cordura sono la scelta migliore. Le tinte possono essere neutre o fluorescenti per garantire visibilità.

Scegliendo con attenzione i materiali e i capi per ogni strato, ci si può vestire in montagna con comfort, stile e funzionalità.

Come scegliere i capi e gli accessori più adatti per ogni attività in montagna

Oltre a vestirsi a strati, è importante anche scegliere con cura capi invernali e accessori adatti alle diverse attività che si possono svolgere in montagna. Così ci si può godere al meglio ogni esperienza con stile e comfort.

Per lo sci, ad esempio, servono indumenti tecnici e performanti che permettano agilità e sicurezza sulle piste. Fondamentale proteggere bene mani, piedi e testa dal freddo, con guanti impermeabili e caldi, doposci o scarponi da neve e un cappello che copra orecchie e nuca. Senza dimenticare occhiali da sole e maschera da sci per riparare gli occhi dai riflessi accecanti.

Per le escursioni meglio puntare su un abbigliamento comodo e versatile, adatto ai cambi di temperatura e di terreno. Lo zaino capiente con kit di primo soccorso e ricambi è immancabile. Ai piedi scarpe da trekking o da montagna garantiscono stabilità. In testa un cappello o una bandana proteggeranno da sole e vento. Mentre occhiali da sole o da vista migliorano la vista e la percezione dei colori.

Infine, per rilassarsi in baita, via libera ad abiti caldi e accoglienti per coccolarsi. Con una borsa termica per le bevande calde sempre a portata di mano. Ai piedi pantofole o ciabatte morbide, e in testa un berretto o fascia stilosa. Mentre sciarpe e stole avvolgenti diffondono calore e morbidezza.

Come creare look originali e distinti con i colori, le fantasie e i materiali più in voga

Vestirsi per la montagna non vuol dire mettere da parte stile e gusto personale. Anzi, è possibile creare look originali e alla moda giocando con colori, fantasie e tessuti di tendenza.

Per un outfit trendy, via libera a tinte accese e vivaci come rosso, verde, giallo e fucsia, abbinate a basici neutri. Fantasie geometriche, floreali o etniche creano mix di carattere. Capi tecnici in nylon o poliestere si fondono con morbide lane.

Per un look chic, nuance delicate e sobrie come blu, rosa o viola si accostano a toni pastello. Fantasie semplici, pois o righe si alternano a motivi jacquard. Materiali pregiati come seta o velluto incontrano soffici pile e micropile.

Per essere originali, prova colori insoliti in contrasto, come verde acido, rosa shocking o blu elettrico. Abbinati a argento, oro, bronzo per effetti metallici. Stampe audaci, optical o pop art danno carattere.

Romanticismo e femminilità con rosa cipria, pesca, corallo su bianco e tortora. Fiori, cuori e piume si intrecciano a pizzi e merletti. Lane, cachemire, seta: tessuti morbidi e leggeri.

Dinamismo e grinta con lime, giallo, arancio e turchese, con nero o blu navy. Fantasie geometriche, zig zag e scacchi animano lycra, nylon ed elastici.

L’abbigliamento per la montagna è una scelta personale

Scegliere come vestirsi per andare in montagna è una decisione molto personale. Ognuno deve trovare lo stile e i capi che lo facciano sentire più a proprio agio, al fine di vivere una favolosa esperienza in montagna. Il consiglio è di provare diverse soluzioni e capire qual è la migliore per le proprie esigenze. L’abbigliamento ideale è quello che permette di godersi questa straordinaria avventura con gioia e leggerezza. Qual è il tuo outfit perfetto per la montagna?

Argomenti