Vai al contenuto
Messaggio pubblicitario

3 borghi italiani bellissimi in cui perdersi

3 borghi italiani bellissimi in cui perdersi

Sei sempre alla ricerca di posti nuovi, poco conosciuti ma dall’atmosfera caratteristica e che ti rimarranno nel cuore? Questo è l’articolo che fa per te! Una giornata tra gli edifici di questi borghi ti permetterà di staccare la spina dallo stress quotidiano e rilassarti.

Nord Italia – Grazzano Visconti (Piacenza)

Grazzano Visconti è un incantevole borgo medievale situato nella regione dell’Emilia-Romagna. Il paese è famoso per il suo fascino e la sua atmosfera antica che ricorda l’epoca medioevale, ed è diventato una meta turistica popolare per i visitatori che desiderano immergersi nella storia e nell’architettura di un tempo passato.

Storia del borgo

Il borgo di Grazzano Visconti fu fondato nel 1900 da Giuseppe Visconti di Modrone, un nobile italiano e discendente della famiglia Visconti, che è stata una delle più potenti e influenti dinastie nobiliari italiane. Giuseppe Visconti di Modrone creò il borgo come una sorta di “città ideale” in stile medievale, ispirandosi alla sua passione per l’epoca rinascimentale. Gran parte dell’architettura e delle decorazioni del borgo furono realizzate in questo stile, per conferire a Grazzano Visconti un’atmosfera autentica.

Architettura e attrazioni

Grazzano Visconti è caratterizzato da edifici in stile neogotico e neorinascimentale, con elementi tipici dell’architettura medievale come torri, merli e arcate. Tra le principali attrazioni ci sono:

  • Castello di Grazzano Visconti: È una replica di un castello medievale, completo di fossato, ponte levatoio e torri. Oggi ospita un museo dedicato all’epoca medioevale e alla famiglia Visconti.
  • Chiesa di San Vitale: Una chiesa in stile neoromanico, con un campanile e una facciata imponente.
  • Piazza Garibaldi: La piazza principale del borgo, circondata da edifici storici e caratterizzata da un pozzo al centro.
  • Museo dei Pupi: Un museo dedicato al teatro dei pupi siciliani, una tradizione teatrale popolare dell’Italia meridionale. La particolarità di poter trovare in provincia di Piacenza un museo di tale rarità nel Nord Italia, vale di per sé la visita.

Eventi e attività: le Giornate Rinascimentali

Grazzano Visconti ospita vari eventi culturali, mostre e manifestazioni durante tutto l’anno. Tra gli eventi più noti ci sono le “Giornate Rinascimentali“, durante le quali il borgo si anima con spettacoli, mercati e rievocazioni storiche.

Cultura e tradizioni

Il borgo è particolarmente noto per il suo legame con la cultura, l’arte e la tradizione italiana. I visitatori possono immergersi nella vita di un borgo medievale e assaporare la cucina tipica locale nei ristoranti e le osterie del paese.

Grazzano Visconti è un luogo unico e affascinante, ideale per una visita per chi desidera scoprire un angolo d’Italia che sembra essere rimasto intatto nel tempo.

Centro Italia – Sant’Angelo di Roccalvecce, il paese delle fiabe (Viterbo)

Sant’Angelo di Roccalvecce si trova nella zona nord-orientale della provincia di Viterbo, a pochi chilometri dal Lago di Bolsena e vicino al confine con l’Umbria e la Toscana e spicca per i 36 giganteschi murales realizzati dal 2017 ma anche per installazioni, sculture, bassorilievi, edicole e mosaici sul tema della fantasia. La maggior parte dei murales, rappresentando alcune delle più note fiabe, ha dato il soprannome al borgo. Questo rende Sant’Angelo uno dei posti migliori in Italia da visitare anche con i propri figli.

Storia di un borgo esistente fin dall’epoca etrusca 

Sant’Angelo ha una storia antica e si crede che la sua fondazione risalga al periodo etrusco. Successivamente, il territorio fu abitato dai Romani e poi dai Longobardi. Durante il Medioevo, il paese ebbe un ruolo strategico a causa della sua posizione difensiva, e furono costruite fortificazioni per proteggerlo dagli attacchi esterni.

Cosa non puoi perderti a Sant’Angelo di Roccalvecce

Sant’Angelo è caratterizzato da un centro storico affascinante e ben conservato, con stradine acciottolate, antichi palazzi e chiese. Tra i principali luoghi storici potrai visitare:

  • Chiesa di San Pietro: Questa chiesa risale al XII secolo ed è uno degli edifici religiosi più importanti del paese, con il suo campanile in pietra e l’interno ricco di affreschi e opere d’arte.
  • Porta di Santa Maria: È uno dei pochi resti delle antiche mura medievali di Sant’Angelo ed è una porta d’ingresso al centro storico.
  • Palazzo Cellesi: Questo palazzo storico è uno dei simboli del paese ed è caratterizzato da una torre medievale e da una facciata imponente.
  • La Fontana di San Giorgio: Questa affascinante fontana si trova nella piazza principale di Sant’Angelo ed è uno dei luoghi più pittoreschi del paese.

Eventi e tradizioni: la festa di San Michele Arcangelo

Sant’Angelo conserva ancora alcune tradizioni locali e celebra diverse festività durante l’anno. Tra gli eventi più importanti ci sono le celebrazioni religiose in onore del Santo Patrono, San Michele Arcangelo, che si svolgono il 29 settembre.

Cosa mangiare a Sant’Angelo di Roccalvecce

Come molte altre regioni italiane, anche la provincia di Viterbo offre deliziosi piatti della cucina tradizionale. Qui puoi gustare specialità tipiche, come la pasta fatta a mano, le zuppe, i piatti a base di pesce dal Lago di Bolsena e vari formaggi locali.

Cosa vedere nei dintorni

Sant’Angelo è circondato da una bella campagna, caratterizzata da dolci colline, campi coltivati e boschi. La posizione vicina al Lago di Bolsena offre la possibilità di praticare attività all’aria aperta e di godere di paesaggi incantevoli.

Le fiabe ritratte nei murales

  • Alice nel paese delle meraviglie
  • La spada nella roccia
  • Il brutto anatroccolo
  • Pinocchio
  • Gli gnomi dei Grimm
  • Il piccolo principe 
  • Peter Pan
  • La bella Addormentata
  • La piccola fiammiferaia
  • Don Chisciotte
  • Hansel e Gretel
  • Mowgli – Il figlio della giungla
  • La fabbrica di Cioccolato
  • Il giro del mondo in 80 giorni
  • Alì Babà e i quaranta ladroni
  • Pollicina
  • Le fate di Avalon
  • Il Gatto con gli Stivali
  • Il Pifferaio magico
  • L’albero delle matite
  • La Bella e la Bestia

Sant’Angelo di Roccalvecce è un luogo ideale per chi cerca tranquillità, storia e tradizione, con la possibilità di esplorare una delle regioni più affascinanti d’Italia da sola o in compagnia della tua famiglia.

Sud Italia – Sperlinga (Enna)

Sperlinga è un suggestivo comune italiano noto per la sua posizione panoramica e il suo patrimonio storico, ed è stato riconosciuto come uno dei “borghi più belli d’Italia“.

Storia di Sperlinga

La storia di Sperlinga risale all’epoca preistorica, ma il paese è diventato noto per il suo ruolo strategico durante il periodo medievale e successivamente durante la dominazione normanna. Durante il periodo normanno, Sperlinga divenne una fortezza strategica e fu oggetto di scontri tra le diverse fazioni del tempo. Nel XVI secolo, Sperlinga fu acquisita dalla famiglia Ventimiglia, che ne divenne proprietaria e lasciò un’impronta significativa sull’architettura e la storia del luogo.

Attrazioni turistiche: ecco cosa vedere a Sperlinga

  • La Rocca di Sperlinga: La Rocca è uno dei principali punti di interesse di Sperlinga. È una fortezza situata su una grande roccia di tufo, che domina il paese. La Rocca di Sperlinga è stata scolpita e utilizzata come rifugio naturale fin dai tempi preistorici. Durante il periodo normanno, fu trasformata in una struttura fortificata e divenne una roccaforte inespugnabile. La Rocca ha una serie di cunicoli, cisterne e stanze scavate nella roccia, alcune delle quali possono essere visitate dai turisti.
  • Centro storico: Sperlinga ha un affascinante centro storico con strade acciottolate, case in pietra e stretti vicoli. La piazza principale, Piazza Vittorio Emanuele III, è il cuore del paese e ospita la Chiesa di San Nicolò.

Eventi e manifestazioni

Durante l’anno, Sperlinga ospita diverse manifestazioni culturali e folkloristiche, tra cui sagre, feste religiose e rievocazioni storiche.
Ne sono esempio la festa del patrono San Giovanni Battista del 24 giugno e la Sagra del Tortone del 16 agosto. Puoi consultare tutti gli eventi in dettaglio sul sito ufficiale del Turismo di Enna.

Cultura e tradizioni

Sperlinga è legata a diverse tradizioni e usanze siciliane. La cucina locale è nota per piatti tipici come la pasta al forno, gli arancini e i dolci tradizionali.

Sperlinga è un gioiello storico e culturale della Sicilia, e una visita al paese offre un’opportunità unica per immergersi nella storia e nella bellezza della regione.

In Italia certamente non mancano borghi e paesi da visitare, ma questi tre che ti abbiamo proposto sono tra i più affascinanti e spesso meno conosciuti d’Italia. Vi troverai mostre, buon cibo, fascino, storia e tradizioni tipiche locali. Quale di questi vorrai visitare per primo?

Argomenti