x

Vai al contenuto
Messaggio pubblicitario

Giappone: perché i bambini vanno a scuola da soli?

In Giappone i bambini, fin da piccoli, si recano a scuola in maniera autonoma, completamente da soli. Prendono la metropolitana, il bus, proprio come degli adulti. Questo fenomeno non è assolutamente comune in Italia. Da quali fattori può dipendere?

Una cultura che si insegna fin da piccoli

Il Giappone ha una cultura completamente diversa dalla nostra. Infatti, i bambini giapponesi sono resi autonomi fin da piccoli. Inoltre, si insegna loro lo spirito di gruppo facendogli formare delle piccole cooperative che si occuperanno di differenti mansioni per la loro classe, come ad esempio: riordinare a fine lezione o sparecchiare dopo il pranzo. In questo modo, imparano che una buona azione non è fine a se stessi ma, un’azione che favorisce tutto il gruppo. Questi aspetti sono stati evidenziati dall’antropologo culturale Dwayne Dixon. nella sua tesi di dottorato. Lo studio spiega come questa cultura sia molto radicata e come fin da piccoli i bambini sanno di poter contare sull’aiuto degli altri coetanei e degli adulti.

Una società educata

I genitori che concedono ai figli di andare a scuola da soli, ripongono una grande fiducia verso i propri bambini e anche verso gli automobilisti. Questi ultimi, culturalmente, hanno molto rispetto di chi si sposta a piedi o in bicicletta, usano molto i mezzi pubblici e di conseguenza gli incidenti in auto sono ridotti al minimo. Infine, in Giappone il tasso di criminalità è molto basso, anche per questo motivo, i genitori si sentono più sicuri e trasmettono la stessa sicurezza ai propri figli. Quindi, i genitori che permettono ai bambini di andare a scuola da soli ripongono una grande fiducia nei piccoli ma, ancora di più nell’intera comunità di cittadini giapponesi. Ovviamente, esisteranno bambini autonomi anche in Occidente ma, la vera differenza è il sentimento di affidamento verso l’altro, a cui rivolgersi sempre per chiedere aiuto.

bambini-giapponesi