x

Vai al contenuto
Messaggio pubblicitario

5 curiosità su Samantha Cristoforetti

Astronauta in tuta fluttua nello spazio

Samantha Cristoforetti, nata a Milano il 26 aprile 1977, è un’astronauta e aviatrice italiana, nota per essere stata la prima donna italiana presente negli equipaggi dell’Agenzia Spaziale Europea. Cresciuta a Malé, Trento, ha mostrato presto interesse per lo studio dello spazio: nel 1994 si è trasferita negli Stati Uniti per frequentare la Saint Paul Central High School in Minnesota. Laureata in ingegneria meccanica all’Università tecnica di Monaco di Baviera nel 2001, ha intrapreso una brillante carriera come pilota militare, raggiungendo il grado di capitano. Selezionata dall’ESA nel 2009, ha partecipato alla missione ISS Expedition 42/43, stabilendo il record europeo e femminile di permanenza nello spazio in un singolo volo. Nel 2022, ha assunto il comando della Stazione Spaziale Internazionale, consolidando il suo ruolo di pioniera e modello per molte donne nel campo scientifico. Adesso, però, è il momento di conoscerla meglio attraverso cinque curiosità sulla sua vita.

Perché è famosa Samantha Cristoforetti?

Samantha Cristoforetti è celebre non solo per essere la prima donna astronauta italiana, ma anche per il suo contributo significativo al progresso scientifico e all’esplorazione spaziale. Laureata in ingegneria meccanica e con una solida formazione in aeronautica, ha portato avanti missioni cruciali a bordo della Stazione Spaziale Internazionale, aiutando il progresso nella ricerca scientifica con esperimenti che spaziano dalla medicina alla biologia.

La sua presenza sui social media, inoltre, ha avvicinato il grande pubblico al mondo delle esplorazioni spaziali ispirando innumerevoli giovani, soprattutto ragazze, a perseguire carriere in ambiti STEM (Scienza, Tecnologia, Ingegneria e Matematica). Samantha rappresenta un modello di determinazione, intelligenza e competenza, dimostrando che i limiti possono essere superati con passione e impegno. La sua storia è un promemoria autorevole sull’importanza dei sogni e dell’intraprendenza femminile.

Quante lingue parla Samantha Cristoforetti?

Non solo una grande astronauta, ma anche un’esperta poliglotta: Samantha Cristoforetti, infatti, parla correntemente italiano, inglese, francese, tedesco, russo e cinese. Per necessità e passione si accosta allo studio delle lingue a 17 anni, quando parte per un progetto di scambio culturale negli Stati Uniti, perfezionando così il suo inglese.

Durante gli studi universitari si trasferisce in Germania per frequentare la facoltà di Ingegneria Meccanica a Monaco di Baviera, raffinando anche il suo tedesco. La carriera, poi, porta Samantha ad apprendere il russo e il cinese, fondamentali per le missioni spaziali internazionali, segno di un approccio aperto verso il futuro dell’esplorazione spaziale che si evolve sempre più nei Paesi dell’Est del mondo. Samantha dimostra che la conoscenza delle lingue è un ponte verso nuove culture e opportunità, arricchendo la sua vita professionale e personale.

Quanti anni hanno i figli di Samantha?

Samantha è anche una madre orgogliosa di due bambini, oltre a essere una donna determintata e di successo. Il suo compagno, Lionel Ferra, è un ingegnere aerospaziale francese che si occupa dell’addestramento degli astronauti presso l’European Space Agency. La coppia vive in Germania e insieme crescono i loro due figli: Kelsi Amel, nata nel 2016, e Dorian Lev, nato nel 2021.

Cristoforetti riesce a bilanciare brillantemente la sua impegnativa carriera con la vita familiare, dimostrando che è possibile eccellere in entrambi gli ambiti. L’esperienza come madre e astronauta ispira molte donne a perseguire i propri sogni senza rinunciare alla famiglia, rappresentando un modello di forza e armonia.

Il film dedicato alla Cristoforetti e altri progetti

Nel 2016, Samantha Cristoforetti è stata protagonista del film-documentarioAstrosamantha – La donna dei record nello spazio“, che celebra la sua incredibile carriera e il suo contributo all’esplorazione spaziale. Questo documentario offre allo spettatore uno sguardo unico sulla vita di un’astronauta, mostrando la sua determinazione e il suo coraggio.

Nello stesso anno, Samantha ha scritto anche il suo primo libro, “Nello spazio con Samantha“, seguito nel 2018 da “Diario di un’apprendista astronauta“, in cui racconta la vita quotidiana durante una missione spaziale.

Ospite frequente di talk show come Che Tempo Che Fa e Porta a Porta, ha ricevuto numerose onorificenze, tra cui quella di Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine al Merito della Repubblica italiana. Nel 2022 è diventata la prima donna europea comandante della Stazione Spaziale Internazionale.

La Barbie ispirata a Samantha

Infine, è stata prodotta anche la Barbie Samantha Cristoforetti, un progetto nato in collaborazione con l’Agenzia Spaziale Europea (ESA) per spronare le bambine ad avvicinarsi al mondo dello spazio. Questa Barbie iconica da collezione non solo celebra le incredibili conquiste di Samantha, ma incoraggia anche le più giovani a farsi rappresentanti della prossima generazione di astronauti, ingegneri e scienziati.

Parte del ricavato delle vendite della Barbie AstroSam, questo il suo nome, servirà per sostenere il progetto Women in Aerospace Europe Charity, finanziando una borsa di studio per un dottorato femminile. In occasione della World Space Week 2021, la Barbie di AstroSam è stata lanciata dalla base ESA in Germania e ha viaggiato su un volo a gravità zero, riproducendo l’esperienza di un vero astronauta.

Originariamente prodotta nel 2019 come pezzo unico per il Dream Gap Project, ora la bambola è disponibile in tutta Europa, proponendo un messaggio di empowerment e aspirazione.

Leggi anche